ARIT - produzione

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

E-gov Regione Abruzzo

E-gov Regione AbruzzoIl piano di e-government regionale è uno strumento per la programmazione e la definizione delle politiche di sviluppo della società dell'informazione a livello locale e si inserisce all'interno del piano europeo e nazionale ....

ICAR

ICARICAR (Interoperabilità e Cooperazione Applicativa fra le Regioni) è l’azione interregionale finalizzata al coordinamento dello sviluppo in tutti i territori regionali della cooperazione applicativa secondo le specifiche SPCoop. L'azione è stata avviata ....

Data Center - RA

Data Center - ARIT Soluzioni e servizi tecnologici in outsourcing per la PA locale - L’Agenzia offre soluzioni tecnologiche alla PA Locale e agli Enti che erogano servizi informatici sul territorio regionale .....

GEO Portale

Geo portaleIl Servizio Infrastrutture statistiche e geografiche fornisce un canale di diffusione delle informazioni territoriali prodotte dalla Regione Abruzzo e si pone l'obiettivo di garantire il miglioramento dei servizi offerti al cittadino ....

Sanità elettronica

E-health

Le nuove opportunità generate dall’evoluzione della tecnologia insieme alla spinta per un migliore livello di servizio hanno permesso di lanciare negli ultimi anni, in larga parte dei paesi avanzati, ampi programmi per la creazione di infrastrutture di Sanità Elettronica ....

Home

Aggiornamento Sistema Informativo SUAP del 28 Gennio 2015

Email Stampa PDF

SUAPL'ARIT comunica che nel pomeriggio del mercoledì 28 Gennaio 2015 p.v. a partire dalle ore 14:00 sono previste attività di aggiornamento dell'infrastruttura elaborativa e della procedura di front-office e back-office del SUAP. Pertanto si avvisano cittadini, imprese ed utenti comunali di evitare l'impiego dei servizi on-line di front-office e back-office durante tale periodo.

Sarà cura dell'ARIT informare del corretto ripristino dei servizi a valle del completamento delle attività di aggiornamento.

Ore 17.30: ARIT comunica che gli aggiornamenti all'applicazione sono stati correttamente installati, pertanto è possibile continuare ad utilizzare la piattaforma SUAP.

Dematerializzazione nella Pubblica Amministrazione

Email Stampa PDF

DematerializzazioneÈ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 del 12 gennaio 2015 il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri contenente le "Regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonche' di formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni ai sensi degli articoli 20, 22, 23-bis, 23-ter, 40, comma 1, 41, e 71, comma 1, del Codice dell'amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005."

Con il D.P.C.M. del 13 gennaio 2004, che sostituisce il precedente D.P.C.M. 8 febbraio 1999, si fissano le regole tecniche per il documento informatico, come previsto dal DPR 445/00 ed alla luce del DLGS 10/02 sulle firme elettroniche.

Il provvedimento discipina, oltre ai requisiti generali della sottoscrizione del documento informatico con firma elettronica avanzata basata su certificato qualificato, i requisiti e le regole su chiavi e certificati, sull'attività dei certificatori che rilasciano certificati qualificati, sia non accreditati od accreditati ai sensi del T.U. 445/00 - nel qual caso dovranno disporre di ulteriori requisiti ed adeguati sistemi di validazione temporale.

Le nuove regole tecniche rappresentano un elemento fondamentale per la gestione e la conservazione sicura e corretta del documento informatico, l’ultimo tassello per la piena applicazione del Codice dell’Amministrazione digitale. Il Decreto stabilisce infatti tutte le modalità con le quali produrre un file digitale che abbia pieno valore legale, che si tratti di un certificato o di qualsiasi altro atto amministrativo. Ora la pubblica amministrazione ha tutti gli elementi per lo switch off dal cartaceo al digitale, 18 mesi sono il tempo tecnico necessario per l’adeguamento.

LEGGI IL DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI PUBBLICATO NELLA GAZZETTA UFFICIALE GENERALE N.8 DEL 12 GENNAIO 2015

Chiude la Cec PAC: in arrivo un solo standard per la posta certificata

Email Stampa PDF

AgID

Il servizio di Postacertificat@ (CEC-PAC), che puó essere utilizzato solo per comunicazioni verso la PA, sarà da oggi progressivamente sospeso per far convergere tutte la posta certificata sul sistema PEC. Il servizio CEC-PAC non è riuscito a decollare in questi anni: l’82% delle caselle attive non ha mai inviato messaggi. Una delle ragioni dello scarso utilizzo puó essere associata alla sovrapposzione con la PEC.

Con la progressiva sospensione di CEC - PAC vengono recuperati quasi 19 milioni di euro da investire in altri servizi ai cittadini e imprese, come delineato nell’ultimo documento “Crescita digitale”.

La sospensione del servizio Postacertificat@ (CEC-PAC) osserverà la seguente tempistica:

  • - dal 18 dicembre 2014 non saranno più rilasciate nuove caselle CEC-PAC a cittadini e pubbliche amministrazioni, anche per quelle caselle la cui richiesta di attivazione online è stata presentata in data antecedente, ma che non sono state ancora attivate presso gli uffici postali;
  • - dal 18 Marzo 2015 al 17 luglio 2015 le caselle saranno mantenute attive solo in modalità di ricezione e sarà consentito agli utenti l’accesso solo per la consultazione e il salvataggio dei messaggi ricevuti;
  • - dal 18 luglio 2015 le caselle non saranno più abilitate alla ricezione di messaggi, e l’accesso sarà consentito, fino al 17 settembre 2015, solo per la consultazione e il salvataggio dei messaggi ricevuti; dal 18 settembre 2015 sarà definitivamente inibito l’accesso alla propria caselle CEC-PAC;
  • - dal 18 settembre 2015 al 17 marzo 2018, sarà garantita agli utenti del servizio CEC-PAC la possibilità di richiedere l’accesso ai log dei propri messaggi di posta elettronica certificata.

Dal 18 Marzo 2015 tutti gli utenti CEC-PAC potranno richiedere una casella PEC, gratuita per un anno, tramite l’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Per maggiori informazioni: http://www.agid.gov.it/notizie/chiude-la-cec-pac-arrivo-solo-standard-la-posta-certificata

Pubblicato il decreto sul Sistema Pubblico di Identità Digitale - SPID

Email Stampa PDF

AgID Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 285 del 9 dicembre 2014 il DPCM 24 ottobre 2014 contenente la "definizione delle caratteristiche del sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini e imprese (SPID), nonché dei tempi e delle modalità di adozione del sistema SPID da parte delle pubbliche amministrazioni e delle imprese". Il decreto dà attuazione alla norma primaria contenuta nell’Agenda digitale italiana. SPID è un insieme di credenziali per accedere in rete a tutti i servizi della pubblica amministrazione e a quelli degli operatori commerciali che vi aderiranno. SPID consente agli utenti di avvalersi di gestori dell’identità digitale e di gestori di attributi qualificati per permettere ai fornitori di servizi l’immediata verifica della propria identità e di eventuali attributi qualificati che li riguardano.

Con l'istituzione del Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale di cittadini e imprese le pubbliche amministrazioni potranno consentire l'accesso in rete ai propri servizi, oltre che con lo stesso SPID, solo mediante la carta d'identità elettronica e la carta nazionale dei servizi. La possibilità di accesso con carta d'identità elettronica e carta nazionale dei servizi resta comunque consentito indipendentemente dalle modalità predisposte dalle singole amministrazioni.

Crescita digitale e banda ultralarga: aperte consultazioni pubbliche

Email Stampa PDF

AgID La Presidenza del Consiglio insieme al Ministero dello Sviluppo Economico, all’Agenzia per l’Italia Digitale e all’Agenzia per la Coesione ha predisposto i piani nazionali «Piano nazionale Banda Ultra Larga» e «Crescita Digitale» per il perseguimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale.

Fino al 20 dicembre 2014 i documenti sono consultabili e commentabili on line attraverso il seguente LINK

Short list avvocati

Email Stampa PDF

ARITNell'allegato al presente articolo è possibile consultare l'elenco ristretto degli Avvocati di Fiducia (short list) per l’affidamento di incarichi professionali presso l’Agenzia Regionale per l’Informatica e la Telematica (ARIT) approvato per integrazione con DELIBERA ARIT n.117 del 20 novembre 2014.


Allegati:
Scarica questo file (Elenco Short List.pdf)Elenco Short List[Elenco Short List Avvocati di fiducia ARIT]14 Kb

Aggiornamento specifiche Tecniche di Integrazione dei Sistemi Sanitari con il Fascicolo Sanitario Elettronico

Email Stampa PDF

Al fine di permettere le integrazioni al Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Abruzzo sono di seguito riportati i documenti delle specifiche tecniche di integrazione dei sistemi sanitari aziendali ed i loro file allegati aggiornati rispetto a quanto pubblicato in precedenza.

A completezza delle informazioni si riportano anche i seguenti collegamenti:

  1. I Technical framework di IHE sono disponibili all'indirizzo http://www.ihe.net/Technical_Framework/index.cfm#IT
  2. Le specifiche del CDA di prescrizione di HL7 sono disponibili all'indirizzo http://www.hl7italia.it/sites/default/files/Hl7/docs/public/HL7Italia-IG-CDA2%
Allegati:
Scarica questo file (AffinityDomain_X1V1_2013_05_09_1_0.xml)AffinityDomain_X1V1_2013_05_09_1_0.xml[XML Affinity Domain]25 Kb
Scarica questo file (Sessione_di_test_nXXX.DOCX)Sessione_di_test_nXXX.DOCX[Documento per la sessione di test]11 Kb
Scarica questo file (spec_fse.zip)spec_fse.zip[Specifiche Integrazione FSE]15176 Kb
Scarica questo file ([DEDALUS_X1.V1]_AffinityDomain_IT_v2.0rev4.pdf)[DEDALUS_X1.V1]_AffinityDomain_IT_v2.0rev4.pdf[Affinity Domain]730 Kb
Scarica questo file ([DEDALUS_X1.V1]_Guida_all'Integrazione_IT_v1.2rev2.pdf)[DEDALUS_X1.V1]_Guida_all'Integrazione_IT_v1.2rev2.pdf[Guida all'Integrazione - Descrizione principali funzionalità]1831 Kb
Scarica questo file ([DEDALUS_X1.V1]_STS_(SpecTecniche)_IT_v1.1rev3.pdf)[DEDALUS_X1.V1]_STS_(SpecTecniche)_IT_v1.1rev3.pdf[STS - Specifiche tecniche]615 Kb

Nuovo regolamento per l'istituzione e la gestione dell'Albo Fornitori ARIT

Email Stampa PDF

ARITL'ARIT comunica che in data 7 novembre 2014 è stato pubblicato sul proprio sito istituzionale il nuovo regolamento per l'istituzione e la gestione dell'Albo dei Fornitori dell'Agenzia Regionale per l'Informatica e la Telematica.

Il nuovo regolamento ed i documenti allegati necessari all'iscrizione all'Albo Fornitori sono reperibili al seguente LINK


Pagina 1 di 13