FAQ "Procedura aperta per la realizzazione dell’intervento “Servizi specialistici di supporto e consolidamento del centro tecnico federato della Regione Abruzzo per l’attivazione dei servizi cloud” (CIG 6406252E60) (CUP E11E15000250001)”

Stampa

Gara d’Appalto – Procedura aperta per la realizzazione dell’intervento “Servizi specialistici di supporto e consolidamento del centro tecnico federato della Regione Abruzzo per l’attivazione dei servizi cloud” (CIG 6406252E60) (CUP E11E15000250001)

Quesiti e risposte relative alla Gara d’Appalto – Procedura aperta per la realizzazione dell’intervento “Servizi specialistici di supporto e consolidamento del centro tecnico federato della Regione Abruzzo per l’attivazione dei servizi cloud” (CIG 6406252E60) (CUP E11E15000250001)

Domanda n.1

Con riferimento al documento di gara Allegato A – Relazione Tecnico Progettuale (cap. 6.1 Modalità di esecuzione dei servizi – pag. 29 e seguenti) si richiede un chiarimento in merito agli orari di copertura del servizio da parte della ditta Appaltatrice. In particolare si richiede di precisare ed esplicitare, quanti giorni l’anno vadano considerati lavorativi e le fasce orarie corrispondenti alla definizione giorni e orari degli uffici.


Risposta n.1

I giorni lavorativi sono quelli che vanno dal lunedì al venerdì di tutte le settimane dell'anno al netto delle festività. Per quanto riguarda le festività si deve far riferimento al sito istituzionale del governo Italiano il cui link è di seguito riportato

http://www.governo.it/Presidenza/ufficio_cerimoniale/cerimoniale/giornate.html#festivita

In riferimento all'orario di apertura degli uffici Regionali, di seguito vengono riportate le fasce giornaliere:

Lunedì - mercoledì - venerdì 8.00-14.00

Martedì - Giovedì 8:00-14.00 e 15.00-18.00


Domanda n.2

Con riferimento al paragrafo 5.1.3. Layer di provisioning ed automazione della relazione tecnica che recita “Il software oggetto di fornitura dovrà occuparsi della gestione provisioning ed automazione di server fisici e virtuali, (…) lo storage e gli hypervisor oggetto di fornitura, oltre che le componenti di network per automatizzare tutto il processo di provisioning. Lo stesso dovrà consentire l’interfacciamento tramite delle API ad un framework che consenta di costruire un portale di Service Ctalog di servizi Cloud da offrire alla Pubblica Amministrazione Locale Regionale.

Alla pag. 10 in cui si menziona: Inoltre verrà predisposto un servizio di self – provisioning (catalogo) che in un’ottica standard ed aperta permetterà l’accesso alle risorse IT che l’Amministrazione regionale metterà a disposizione attraverso la propria infrastruttura (Xaas).

Si richiede se è oggetto della presente fornitura la sola automazione di infrastruttura (IaaS) per utenza tecnica aperta e compatibile con la realizzazione (lasciata ad un intervento futuro) di un livello di portale – catalogo-orchestarzione XaaS, oppure quest’ultimo livello va previsto direttamente in offerta, almeno come HW/SW (i servizi del catalogo dovendo essere definiti in un secondo tempo)? In sintesi quanto fornito deve includere un portale – catalogo- orchestrazione XaaS o deve essere compatibile con la sua realizzazione?


Risposta n.2

Il paragrafo 5.1.3 dell' RTP è "Supporto alla gestione, al consolidamento ed al monitoraggio degli ambienti infrastrutturali dei poli regionali" e non riguarda il layer di provisioning ed automazione.


Domanda n.3

Relazione Tecnico Progettuale (“Allegato a”) – par. 6.1 Modalità esecuzione del Servizi Considerando i possibili vantaggi, in termini di

- accesso ad un più ampio bacino di

competenze tecniche

- accesso ad un gruppo di lavoro allargato

-maggiore efficacia nell’erogazione di attività

o che richiedano significativi picchi di

lavoro

o che richiedano un impegno fuori orario

di servizio (incident/change urgenti)

Nel caso di una modalità di erogazione dei servizi da remoto, si richiede alla spettabile Amministrazione conferma che sia possibile effettuare da remoto (mediante collegamento con il Centro Servizi del fornitore), le attività relative ai servizi di

- Supporto Sistemistico di I livello

- Supporto Sistemistico di II livello

- Gestione delle procedure applicative

- Manutenzione e sviluppo applicativo

- Manutenzione e sviluppo del portale web della regione Abruzzo

In modo che il fornitore debba assicurare l’erogazione di attività on-site limitatamente ai servizi di

- Assessment

- Migrazione consolidamento dei sistemi

- Consolidamento e monitoraggio

In caso di risposta affermativa si richiede alla spettabile Amministrazione di fornire elenco dettagliato delle componenti hardware/software attualmente presenti.



Risposta n.3

I servizi di cui al par. 6.1 della Relazione Tecnico Progettuale ("Allegato A" alla documentazione della gara in oggetto) devono essere erogati in modalità on-site come esplicitamente richiesto nel documento stesso. Gli eventuali e puntuali interventi erogabili da remoto saranno preventivamente concordati ed autorizzati dai referenti tecnici Regionali. Si riporta di seguito l’estratto del par. 6.1 pertinente "........ Tutti i servizi dovranno essere on-site, a meno di particolari interventi da remoto preventivamente concordati ed autorizzati dai referenti tecnici Regionali........"


Domanda n.4

In riferimento alla gara di cui all'oggetto, ed al sopralluogo obbligatorio, si pone il seguente quesito: in caso di partecipazione in ATI, è necessario che tutte le Aziende partecipanti all'ATI stessa, abbiano effettuato il sopralluogo, o basta che UNA azienda abbia effettuato tale sopralluogo?



Risposta n.4

Basta che una sola azienda del raggruppamento abbia effettuato regolarmente il sopralluogo.


Domanda n.5

Facendo riferimento alla procedura in oggetto, come previsto dal bando di gara nella sezione IV. 2)., si inviano i seguenti quesiti:

1.In riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica, Sub criteri “Affidabilità nello svolgimento delle prestazioni richieste - S1” Referenze e garanzie di risultati, si chiede se la “dichiarazione del cliente sulla regolare esecuzione delle attività” possa essere accettata anche per quei progetti di erogazione di servizi analoghi ancora in corso, facendo riferimento, per la regolare esecuzione, alle attività svolte fino alla data della dichiarazione.

2.In riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica, Sub criteri “Affidabilità nello svolgimento delle prestazioni richieste - S1” Referenze e garanzie di risultati, si chiede di esplicitare il periodo riferito agli ultimi cinque anni, ovvero se si riferisce al periodo 2010-2014 oppure al periodo 2011-2015.

3. In riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica, Sub criteri “Soluzione progettuale proposta e livello dei servizi “ S7/S8 “ SLA per richieste su guasti bloccanti/non bloccanti, si chiede se può essere accettato come tipologia di intervento e sempre qualora le circostanze lo consentano, anche l’intervento “da remoto”.

4.In riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica, Sub criteri “Soluzione progettuale proposta e livello dei servizi “ S7/S8 “ SLA per richieste su guasti bloccanti/non bloccanti, si chiede se è possibile inserire come valore di riferimento ai fini del calcolo del punteggio anche frazioni di ore.

Risposta n.5

1.No, è necessaria la regolare esecuzione di attività riferite ad interventi conclusi.

2.Si riferisce al periodo 2010-2014.

3.Gli SLA devono essere considerati dalle postazione operatore presso la sede regionale.

4.Si, è possibile inserire anche frazioni di ore ad esempio 1 ora e 30 minuti espresso come 1.5 ore.

Non viene fatto uso di cookie per le informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati cookie persistenti di alcun tipo ovvero sistemi per il tracciamento utenti. Se vuoi consultare la cookie policy clicca sul link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra pagina sulla privacy.

Accetto cookie da questo sito.