FAQ "Sistema Integrato per la Gestione Informatizzata delle procedure in Agricoltura"

Stampa

Sistema Integrato per la Gestione Informatizzata delle procedure in Agricoltura - "Sistema Informativo Agricolo Regionale - RA" (CIG 3093493F2A) (CUP E79I11000020002)

Domanda n. 1

Nel Capitolato Speciale d’Appalto a pag 33 Art. 10 – TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTE al punto C) 30. laddove si parla di

“Ai sensi dell’art. 41 del D.Lgs. n. 163/06, aver fatturato per attività riconducibili all’oggetto della gara, negli ultimi tre esercizi (2007 – 2008 - 2009), un importo totale, da indicare puntualmente nell’Allegato “B” non inferiore ad Euro 637.500,00 (seicentotrentasettemilacinquecento/00) Iva esclusa.”e al punto C) 31. laddove si parla di “Ai sensi dell’art. 41 del vigente D.Lgs. n. 163/06, aver un fatturato globale negli ultimi tre esercizi (2007 – 2008 - 2009), per un importo totale, da indicare puntualmente nell’Allegato “B” non inferiore ad Euro 1.590.000,00 (unmilionecinquecentonovantamila/00) IVA esclusa.”

Si parla degli ultimi tre esercizi ma si fa riferimento ad un triennio precedente.

Qual è il triennio da prendere in considerazione l’ultimo cioè 2008/2009/2010 o quello precedente 2007/2008/2009?

Risposta n. 1

Il triennio 2007/2008/2009


Domanda n. 2

Nel Capitolato Speciale d’Appalto a pag 33 Art. 10 – TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE   DELL’OFFERTE al punto C) 30. laddove si parla di “Ai sensi dell’art. 41 del D.Lgs. n. 163/06, aver fatturato per attività riconducibili all’oggetto della gara, un importo totale, da indicare puntualmente nell’Allegato “B” non inferiore ad Euro 637.500,00 (seicentotrentasettemilacinquecento/00) Iva esclusa.”

Chiediamo conferma che per “oggetto della gara” si deve intendere anche quanto dettagliato nella Relazione Tecnica  Progettuale (Allegato “A”) e quindi sono valide quelle attività che si riconducono a tecnologie, esperienze e competenze come descritte nella Relazione Tecnica Progettuale (Allegato A).

Risposta n. 2

Si


Domanda n. 3

Nel Capitolato Speciale d’Appalto a pag. 19 Art. 13 – PROCEDIMENTO al punto C) laddove si parla di

“aprire le Buste A contenenti la documentazione amministrativa - Ai concorrenti sorteggiati, ai sensi       dell’articolo 48 comma 1, del vigente D.Lgs. 163/2006 viene richiesto di comprovare, il possesso della capacita economica- finanziaria e tecnica – organizzativa richiesti per la partecipazione alla gara de qua nei modi di seguito specificati:

Copia dei bilanci consuntivi, compresi gli allegati, relativi agli ultimi tre esercizi finanziari (2007/2008/2009), dai quali risulti il fatturato per attività riconducibili all’oggetto della gara non inferiore ad Euro 637.500,00 (seicentotrentasettemilacinquecento/00) Iva esclusa”.

In che modalità devono essere presentati i fatturati specifici riconducibili all’oggetto della gara; dai bilanci consuntivi il dato non si deduce in alcuna voce specifica.

Risposta n. 3

Le ditte sorteggiate dovranno presentare i bilanci consuntivi, gli allegati e altra documentazione dalla quale risulti il fatturato specifico dichiarato in sede di gara.

 


Domanda n. 4

Nel caso in cui si risponda alla gara come consorzio stabile con una sola consorziata esecutrice:

- la certificazione qualità è sufficiente che sia posseduta dalla consorziata esecutrice?

- per quanto riguarda la domanda/dichiarazione (allegato B) ne deve essere prodotta una copia per

il consorzio e una copia per la consorziata esecutrice?

Risposta n. 4

-          No

-          Si


Domanda n. 5

Ci sono dei vincoli rispetto al numero di pagine da cui deve essere costituita l'Offerta Tecnica?

Risposta n.5

No. L’offerta tecnica deve essere redatta in conformità con quanto previsto nella Relazione   Tecnico Progettuale e nel Capitolato Speciale d’Appalto.


Domanda n. 6

Nell’art. 13 del Capitolato Speciale d’appalto, al punto capacità tecnica – professionale (p. 20), si specifica che ai concorrenti sorteggiati ai sensi dell’art. 48 comma 1, del vigente D.Lgs. 163/2006 viene richiesto di comprovare il possesso della capacità tecnica – professionale attraverso – tra l’altro -  copia dei bilanci consuntivi, compresi gli allegati, relativi agli ultimi tre esercizi finanziari (2007-2008-2009) dai quali risulti il fatturato per attività riconducibili all’oggetto di gara non inferiore ad Euro 637.500,00 Iva esclusa. Si chiede, qualora tale informazione non fosse contenuta negli allegati al bilancio del triennio 2007-2008-2009, è possibile in alternativa presentare, ai fini della comprova, le fatture relative a tali attività o una certificazione siglata dal Cliente oppure una dichiarazione da parte del Presidente del Collegio Sindacale?

Risposta n. 6

Le ditte sorteggiate dovranno presentare i bilanci consuntivi, gli allegati e altra documentazione dalla quale risulti il fatturato specifico dichiarato in sede di gara.


Domanda n. 7

Quale deve essere il formato della risposta tecnica in termini di tipologia, dimensione di font e  interlinea? E’ stato fissato un numero massimo di pagine? Qualora l’Azienda fornitrice intenda prevedere degli allegati, questi verranno valutati come parte integrante della relazione tecnica?

Risposta n. 7

Non vi è un formato particolare della tipologia, dimensione di font ed interlinea per quanto riguarda l’Offerta Tecnica, né risulta fissato alcun limite del numero massimo di pagine. Gli allegati sono valutati come parte integrante dell’Offerta Tecnica.


Domanda n. 8

Con riferimento al sottocriterio Competenze ed esperienza tecnica direttamente possedute dalla ditta per l’erogazione dei servizi di start-up previsti dal progetto relativamente alle architetture, all’ambiente tecnologico, alla tipologia ed alla modalità dei servizi da erogare, contenuto nel criterio di valutazione n. 2 “Metodologia e Servizi proposti” (cfr. griglia contenuta nel Capitolato Speciale d’appalto alle pp. 14 e 15), per il quale viene assegnato un punteggio massimo di 4 pt, si chiede di confermare che il suddetto punteggio, essendo inserito nella colonna “Y”, non indica un criterio discrezionale. Nel caso di risposta affermativa, si chiede di chiarire secondo quale criterio verrà assegnato il punteggio.

Risposta n. 8

Si conferma che il criterio citato non è discrezionale e le modalità di assegnazione riguardano la particolare esperienza tecnica diretta acquisita negli anni in progetti analoghi da parte dell’azienda proponente nell’erogazione di servizi specialistici di start-up secondo le modalità illustrate nella Relazione Tecnico Progettuale


Domanda n. 9

Si chiede di voler chiarire com’è correlata la richiesta dei 6 curricula previsti dalla R.T.P. e degli ulteriori 5 curricula richiesti ai fini del punteggio nel criterio n. 3 “Conduzione del progetto” (cfr. p. 15 del Capitolato Speciale d’appalto) con la reale consistenza del Team di lavoro e l’organizzazione del relativo servizio. Inoltre, si richiede quale sarà il criterio di ripartizione di tali risorse nelle tre tipologie di profilo professionale indicate nel Capitolato speciale d’appalto ovvero sviluppo applicativo, infrastrutture elaborative ed applicative e business intelligence?

Risposta n. 9

I 5 curricula aggiuntivi richiesti sono da intendersi in aggiunta rispetto ai 6 minimi richiesti così come indicato nell’Offerta Tecnica: la costituzione del team di progetto con le figure aggiuntive richieste è a discrezione dell’azienda partecipante. Il criterio di ripartizione di tali risorse nelle tre tipologie deve essere almeno di 2 unità per ogni profilo professionale indicato.


Domanda n. 10

Con riferimento al par. 10.1 “Il Progetto Tecnico” della R.T.P. (Allegato A), si chiede di chiarire con maggiore dettaglio le indicazioni sulla gestione del sistema a regime (p. 87) e che cosa si intende per costi di gestione a regime.

Risposta n. 10

Per gestione a regime si intendono le attività da porre in essere una volta eseguito il collaudo con esito positivo del progetto. La formulazione delle indicazioni sono a carico dell’azienda proponente.

 


 

Domanda n. 11

Riferimento: § 2.2. RTP – pag.11. Si chiede di realizzare un servizio sincrono che consenta di allineare il patrimonio informativo del sistema locale regionale con il sistema nazionale.

In merito a questo requisito, si richiede se la Stazione Appaltante  intenda avere a disposizione un sistema in grado di gestire le informazioni memorizzate nell’anagrafe delle aziende agricole a livello locale che si collega, utilizzando i ws messi a disposizione dal SIAN, al livello centrale e lo aggiorna, oppure un sistema che replica l’anagrafe del SIAN e viene mantenuto aggiornato collegandosi al livello centrale e recependo in tempo reale le modifiche e gli aggiornamenti del fascicolo aziendale.

Risposta n. 11

Come evidenziato nella RTP bisogna sviluppare gli strumenti in grado di aggregare, localizzare, estrarre e caricare le informazioni presenti sul sistema informativo del SIAN attraverso meccanismi di cooperazione applicativa. Vedi anche Figura 7 “I flussi logici del PSR secondo la logica del sistema informativo agricolo SIAR-RA”


 

Domanda n. 12

Riferimento: § 5.3.2. RTP – pag.52

In merito al datawarehouse, si richiede di specificare  quali sono le fonti informative attualmente disponibili per il popolamento degli archivi, e se si ritiene che i dati importabili dal SIAN, relativi alle misure del PSR 2007-2013, siano sufficienti ai fini delle analisi che dovranno essere svolte.

Risposta n. 12

Le fonti informative attualmente disponibili sono di diverso formato (database, word, csv, excel, txt, ecc..).

Non si ritiene che i dati importati dal SIAN siano sufficienti ai fini delle analisi che dovranno essere svolte.

 


Domanda n. 13

 

Riferimento: § 5.2.3. RTP – pag.47

Il sistema di Gestione dei Procedimenti di cui viene richiesta l’analisi è inteso come sostitutivo della gestione dei procedimenti di aiuto riferiti al PSR ora gestiti su SIAN o come elemento di supporto e integrazione all’attuale modalità operativa che resterebbe attiva ?

Nel primo caso, si deve ipotizzare la futura esistenza di un Organismo Pagatore Regionale ? Nel secondo caso si ipotizza che l’acquisizione delle domande avvenga su tale sistema e che gli elementi di domanda siano poi riversati su SIAN per evitare una doppia imputazione ?

Infine, considerato che ad oggi non sono noti i contenuti dei Piani 2014-2020 non solo a livello regionale ma nemmeno a livello nazionale e comunitario, l’analisi richiesta deve ipotizzare un impianto normativo analogo a quello dell’attuale programmazione o viceversa riferirsi ad un generico procedimento di aiuto utilizzabile anche per misure non riferite al PSR ?

Risposta n. 13

Tale analisi dovrà, chiaramente, prendere in considerazione l’infrastruttura, la progettazione e l’implementazione che verrà realizzata attraverso il presente intervento e verrà presa come base per le future implementazioni. La richiesta rientra nei criteri di discrezionalità del "Progetto Tecnico" e comunque le funzionalità e le attività specifiche verranno definite e concordate con il gruppo di lavoro regionale.

Si può ipotizzare anche la futura esistenza di un Organismo Pagatore Regionale.

La richiesta rientra nei criteri di discrezionalità del "Progetto Tecnico", nulla vieta di inserire entrambe le opzioni nella realizzazione dell’analisi richiesta.

 


Domanda n. 14

 

Con riferimento alla gara in oggetto, si chiede di voler indicare se la procura da inserire nella busta A, di cui all’art. 11 del Capitolato speciale d’appalto, debba essere fornita in copia semplice oppure conforme all’originale.

Risposta n. 14

In copia semplice.

 


 

Domanda n. 15

Per il servizio di start-up, l'orario 8:00-18:00 è da intendersi come orario obbligatorio complessivo per la erogazione dei servizi o deve essere inteso per le giornate in cui viene effettuato tale specifico servizio?

Risposta n.15

Gli orari sono da intendersi riferiti alle sole giornate per le quali il servizio specialistico di start-up è erogato.

 


Domanda n.16

 

In merito ai 6 curricula richiesti per il servizio di start-up, questi possono includere i curricula delle risorse già indicate secondo i profili previsti per la fornitura, reimpiegate per questo apposito servizio, o devono far parte di un team dedicato?

Risposta n.16

I 6 curricula possono anche far parte dei profili inseriti nella fornitura, tuttavia per l’erogazione di tale servizio è richiesta l’indicazione del numero massimo delle risorse aggiuntive eventualmente disponibili ed attivabili nei tempi massimi espressi nell’Offerta. Tale opzione per le risorse professionali aggiuntive sarà da determinarsi per far fronte ad eventuali maggiori necessità operative che la Stazione Appaltante dovesse riscontrare a seguito di imprevisti o nuove ed ulteriori esigenze operative. Tale dimensionamento dovrà essere determinato in modo che in sede operativa le risorse possano alternarsi, affiancarsi e compensarsi nei momenti di necessità o nella pianificazione ed organizzazione dei periodi di ferie e/o riposo previsti.

 


Domanda n. 17

 

In merito alle figure di Project Manager, Capo Progetto, Capo Progetto Tecnico, devono essere inseriti i relativi curricula nella offerta, e se sì, a quali dei profili specificati nel par. 6.4.1 devono essere aderenti?

Risposta n.17

I curricula di tali figure devono essere inseriti nell’offerta e tali risorse non sono riferibili a quelli indicati nel suddetto paragrafo, in quanto in esso si richiedono nello specifico figure distinte per quanto riguarda i profili di Specialista Senior area sviluppo applicativo, di Specialista Senior area Infrastrutture elaborative ed applicative e di Specialista area Business Intelligence.

 


Domanda n.18

 

Le risorse richieste per Project Manager, Capo Progetto, Capo Progetto Tecnico, devono essere individuate per ognuno di questi profili o più qualifiche possono essere riferite alla stessa risorsa, quindi con incarichi cumulativi?

Risposta n.18

Le risorse possono essere cumulabili per quanto riguarda le figure di Project Manager e di Capo Progetto, ma non per quanto riguarda il Capo Progetto Tecnico, che deve essere distinto e rispondente alle caratteristiche illustrate nel paragrafo 7.3.2.

 


Domanda n. 19

 

In merito al Par. 8.2, si richiede che la soluzione sia ufficialmente supportata dal produttore hardware e software della infrastruttura tecnologica relativa al cap. 4; per soluzione si intende l'insieme dei software di base e il pieno supporto di questi alla virtualizzazione (DBRMS, OS, Web server ecc.)?

Risposta n.19

Sì, è da intendersi anche l’insieme dei software applicativi di cui si richiede la fornitura e lo sviluppo (Datawarehouse, Anagrafe Agricola Regionale, ecc…).

 


Domanda n. 20

 

Nell’art. 13 del Capitolato Speciale d’appalto, al punto capacità tecnica – professionale (p. 20), si specifica che ai concorrenti sorteggiati ai sensi dell’art. 48 comma 1, del vigente D.Lgs. 163/2006 viene richiesto di comprovare il possesso della capacità tecnica – professionale attraverso – tra l’altro -  copia dei bilanci consuntivi, compresi gli allegati, relativi agli ultimi tre esercizi finanziari (2007-2008-2009) dai quali risulti il fatturato per attività riconducibili all’oggetto di gara non inferiore ad Euro 637.500,00 Iva esclusa. Si chiede, qualora tale informazione non fosse contenuta negli allegati al bilancio del triennio 2007-2008-2009, è possibile in alternativa presentare, ai fini della comprova, le fatture relative a tali attività o una certificazione siglata dal Cliente oppure una dichiarazione da parte del Presidente del Collegio Sindacale?

Risposta n. 20

Vedere risposta n. 6 Faq sito web ARIT

 


Domanda n. 21

 

Quale deve essere il formato della risposta tecnica in termini di tipologia, dimensione di font e interlinea? E’ stato fissato un numero massimo di pagine? Qualora l’Azienda fornitrice intenda prevedere degli allegati, questi verranno valutati come parte integrante della relazione tecnica?

Risposta n. 21

Vedere risposta 7 Faq sito web ARIT

 


Domanda n. 22

 

Con riferimento al sottocriterio Competenze ed esperienza tecnica direttamente possedute dalla ditta per l’erogazione dei servizi di start-up previsti dal progetto relativamente alle architetture, all’ambiente tecnologico, alla tipologia ed alla modalità dei servizi da erogare, contenuto nel criterio di valutazione n. 2 “Metodologia e Servizi proposti” (cfr. griglia contenuta nel Capitolato Speciale d’appalto alle pp. 14 e 15), per il quale viene assegnato un punteggio massimo di 4 pt, si chiede di confermare che il suddetto punteggio, essendo inserito nella colonna “Y”, non indica un criterio discrezionale. Nel caso di risposta affermativa, si chiede di chiarire secondo quale criterio verrà assegnato il punteggio.

Risposta n. 22

Vedere risposta 8 Faq sito web ARIT

 


Domanda n. 23

 

Si chiede di voler chiarire com’è correlata la richiesta dei 6 curricula previsti dalla R.T.P. e degli ulteriori 5 curricula richiesti ai fini del punteggio nel criterio n. 3 “Conduzione del progetto” (cfr. p. 15 del Capitolato Speciale d’appalto) con la reale consistenza del Team di lavoro e l’organizzazione del relativo servizio. Inoltre, si richiede quale sarà il criterio di ripartizione di tali risorse nelle tre tipologie di profilo professionale indicate nel Capitolato speciale d’appalto ovvero sviluppo applicativo, infrastrutture elaborative ed applicative e business intelligence?

Risposta n. 23

Vedere risposta 9 Faq sito web ARIT

 


Domanda n. 24

 

Con riferimento al par. 10.1 “Il Progetto Tecnico” della R.T.P. (Allegato A), si chiede di chiarire con maggiore dettaglio le indicazioni sulla gestione del sistema a regime (p. 87) e che cosa si intende per costi di gestione a regime;

Risposta n. 24

Vedere risposta 10 Faq sito web ARIT

 


Domanda n. 25

 

Si chiede di voler indicare se la procura da inserire nella busta A, di cui all’art. 11 del Capitolato speciale d’appalto, debba essere fornita in copia semplice oppure conforme all’originale;

Risposta n. 25

Copia semplice

 


 

Domanda n. 26

Rispetto al Modulo/Dichiarazione allegato B della documentazione di gara, si domanda se è possibile modificarlo, atteso che non sembra essere prevista l’alternativa alla partecipazione di un Consorzio stabile in RTI con un’altra Società. Si chiedono chiarimenti sul punto. Sempre con riferimento al modulo di dichiarazione di cui si è detto, si chiede di voler confermare che  – nel caso di partecipazione di un consorzio stabile in RTI con altra Società - lo stesso debba essere compilato sia dal legale rappresentante/procuratore del consorzio stabile sia dal legale rappresentante/procuratore dell’impresa facente parte del RTI, e non anche da tutte le imprese facenti parte del consorzio. In caso di risposta negativa, si chiede di voler indicare con precisione quali sono le imprese onerate del suddetto obbligo.

Risposta n. 26

È possibile integrare il modulo allegato “B” con ulteriori informazioni.

Il modulo domanda dichiarazione deve essere compilato anche da tutte le imprese facenti parte del consorzio che partecipano alla gara.

 


Domanda n. 27

 

Il modulo di domanda/dichiarazione (Allegato B) deve essere compilato su carta intestata?

Risposta n. 27

No

 


Domanda n. 28

 

Compilando il modulo di domanda/dichiarazione (Allegato B) per l’impresa capogruppo di un RTI non ancora costituito il fatturato globale per ciascun anno (2007-2008-2009) è la sommatoria dei fatturati globali di tutte le mandanti e della capofila che partecipano al RTI?

Risposta n. 28

No. Solo della capogruppo

 


Domanda n. 29

 

Lo stesso vale per il fatturato specifico?

Risposta n. 29

Si

 


Domanda n. 30

 

Il fatturato globale dichiarato dalla capogruppo e dalle mandanti deve seguire la copertura del 60% e  del 20% rispetto a Euro 1.590.000,00.

Risposta n. 30

Si

 


Domanda n. 31

 

Compilando il modulo di domanda/dichiarazione (Allegato B) per l’impresa mandante del RTI devono essere inseriti i valori riferiti alla singola società (per il triennio richiesto) sia per il fatturato globale che per quello specifico?

Risposta n. 31

Si

 


 

Domanda n. 32

Nella Relazione Tecnica Progettuale a pag. 69 paragr. 6.5 laddove si dice:

Le attività dovranno essere dettagliate e descritte in un apposito documento riportante il piano complessivo di formazione, includendo le tempistiche, le modalità di effettuazione ed i contenuti dei corsi.

L’apposito documento del piano di formazione deve essere incluso già in sede di offerta tecnica?

Risposta n. 32

La ditta deve inserire nell’Offerta Tecnica la descrizione delle metodologia, delle tempistiche, dei luoghi e delle modalità con cui intende realizzare il servizio di formazione secondo le indicazioni presenti nella Relazione Tecnico Progettuale con particolare riferimento al dimensionamento delle giornate uomo ed ai relativi profili professionali coinvolti.

 


Domanda n. 33

 

Nella Relazione Tecnica Progettuale a pag. 84 paragr. 9.2 laddove si dice:

Tale prospetto deve essere costituito da una tabella che dettagli il costo complessivo offerto in base ad una ripartizione per area (software di base, servizi di base, servizi di supporto specialistico, servizi infrastrutturali specialistici).

Per servizi infrastrutturali specifici si intendono quelli descritti nei paragrafi 6.1.1 e 6.1.2 ?

Risposta n. 33

No, per servizi infrastrutturali specialistici si intendono attività di predisposizione, configurazione ed aggiornamento dell’infrastruttura della soluzione proposta.

 


Domanda n. 34

 

E' possibile avere una stima,  in termini di ordine di grandezza del numero di record, del dimensionamento del database operazionale DB-SIAR e del Data Warehouse DW-SIAR (es. centinaia di migliaia, milioni o decine di milioni di record)?

Risposta n. 34

Al momento non è disponibile una stima sulla dimensione dei database, in quanto dovrà essere effettuata in fase di analisi da parte della ditta aggiudicataria in sede di esecuzione delle attività.

 


Domanda n. 35

 

Al fine del licencing del database DW-SIAR gli utenti previsti che accederanno al Data Warehouse sono i 49 indicati a pag. 56 della Relazione Tecnica Progettuale (tabella utenti del Datawarehouse del SIAR-RA) o sono previsti ulteriori utenti che accederanno attraverso front-end applicativi differenti?

Risposta n. 35

Si fa riferimento ai soli utenti indicati nella Relazione Tecnico Progettuale, non vi sono altri utenti che potranno accedere al sistema attraverso differenti applicativi.

 


 

Domanda n. 36

La Regione Abruzzo dispone attualmente di sistemi informatici dove vengono memorizzate (anche separatamente) le informazioni relative alle a) aziende agricole, b) patrimonio zootecnico, c) dati di riferimento per la domanda unica d) dati relativi ai capitoli di spesa ?

Risposta n. 36

Non è presente attualmente alcun sistema informativo in cui siano memorizzate tali informazioni, così come evidenziato nel paragrafo 3.1.

 


Domanda n. 37

 

In quale modalità avviene attualmente il passaggio di informazioni tra Regione Abruzzo e Organismo Pagatore dei dati relativi ai finanziamenti da erogare ?

Risposta n. 37

Attualmente avviene in maniera non informatizzata.

 


Domanda n. 38

 

Il Sistema dovrà occuparsi anche delle problematiche relative al calcolo delle graduatorie e degli importi da erogare?

Risposta n. 38

La Relazione Tecnico Progettuale è esaustiva a tal riguardo.

 


Domanda n. 39

 

Eventuali licenze del software di base (i.e. del database che viene proposto per lo sviluppo del sistema ) e relativi contratti di manutenzione sono da considerare nell’importo totale dell’offerta?

Risposta n. 39

Sì, rispettando i vincoli relativi all’importo economico complessivo e delle modalità di erogazione del servizio di manutenzione.

 


Domanda n. 40

 

Non viene data nessuna indicazione riguardo la busta nella quale devono essere inseriti i CV richiesti, è possibile avere un riscontro ?

Risposta n. 40

Devono essere allegati all’Offerta Tecnica.

 


Domanda n. 41

 

La valorizzazione dello sviluppo dei moduli richiesti è prevista a corpo?

Risposta n. 41

La valorizzazione può essere effettuata sia a corpo che a giornate/uomo.

 


Domanda n. 42

 

Nella proposta tecnica che viene formulata in risposta alla gara, devono essere indicate le informazioni che descrivono il gruppo di lavoro? Devono essere allegati anche i relativi CV?

Risposta n. 42

Sì ad entrambe le domande.

 


Domanda n. 43

 

I dati che riguardano le misure PSR 2000-2006 e PSR 2007-2013 sono disponibili in archivi informatici ?

Risposta n. 43

Solo in maniera parziale.

 


 

Domanda n. 44

Non è chiaro se i moduli da sviluppare si devono integrare con sistemi di datawarehouse già in uso presso Regione Abruzzo o se l’offerta che viene presentata deve proporre una soluzione ex novo.

Risposta n. 44

La Relazione Tecnico Progettuale è esaustiva a tal riguardo.

 


Domanda n. 45

 

Si chiede conferma che NON deve essere sviluppata nessuna componente software per la gestione dei procedimenti di richieste di finanziamento e/o PSR, e che viceversa per questi moduli sarà richiesta solo la componente di analisi.

Risposta n. 45

Si conferma che per tali moduli è richiesta la sola analisi.

 


Domanda n. 46

 

I Sistemi operativi richiesti si intendono per i server blade indicati al cap. 4.1.1 o per le macchine virtuali che sono a supporto del progetto.

Risposta n. 46

I Sistemi Operativi richiesti si riferiscono esclusivamente alle macchine virtuali a supporto del progetto.

 


Domanda n. 47

 

A pagina 16 si fa riferimento ad "applicativi residenti su sistemi esterni", si chiede di chiarire se sarà richiesto di effettuare migrazione dei dati da questi verso il sistema centralizzato e se sì, quali e quanti sono le possibili casistiche da affrontare per fare una valutazione più precisa.

Risposta n. 47

I dati da migrare nel sistemo informativo sono indicati nella Relazione Tecnico Progettuale, l’analisi delle casistiche è lasciata alla ditta proponente: si può fare riferimento ai flussi delle figure 7 e 8.

 


Domanda n. 48

 

A pagina 64 si fanno riferimento agli skill dei profili professionali che comprendono molte tecnologie "simili" tra di loro. Una volta scelta una tipologia di sviluppo applicativo (ad esempio: Linux + Oracle + Apache Tomcat) i profili possono aderire a questa scelta o devono comunque essere validi per tutti gli skill indicati?

Risposta n. 48

I profili devono aderire a tutti gli skill indicati relativamente ad una data figura professionale richiesta.

 


 

Domanda n. 49

A pagina 43 si fa riferimento al caricamento di file in diversi formati. Per caricamento si intende "allegare" un documento ad un procedimento o ad un'azienda oppure al caricamento dei dati all'interno del DB.

Risposta n. 49

Si fa riferimento al caricamento dei dati relativi PSR all’interno del database dell’applicativo. Il sistema informativo dovrà, altresì, essere in grado di recepire eventualmente file allegati relativi a procedimenti e/o ad aziende.

 


Domanda n. 50

 

Il servizio di configurazione delle reti, dei permessi di accesso tra esterno/DMZ..etc, servizio di configurazione server, installazione sistemi operativi, installazione software, sono servizi da includere nell’offerta oppure vengono solo fornite le indicazioni e gli script a un team interno del centro di Tortoreto Lido che eseguirà le modifiche / gli interventi ?

Risposta n. 50

Il servizio di configurazione delle reti e delle politiche di comunicazione tra esse è effettuato dal personale interno dell’ARIT, mentre i restanti servizi di configurazione dei server, di installazione dei sistemi operativi, di installazione software sono di competenza della ditta secondo le specifiche e le metodologie che saranno concertate con la Stazione Appaltante in sede di esecuzione delle attività, pertanto devono essere incluse nell’offerta secondo quanto previsto nel Capitolo 6.

 


Domanda n. 51

 

Chi si fa carico della eventuale registrazione dei domini pubblici per l'accesso dall'esterno?

Risposta n. 51

La registrazione dei domini è a carico dell’ARIT e della Regione Abruzzo.


Domanda n. 52

Si richiede se è possibile costituire un Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito nel seguente modo: Società Mandataria proprietaria del 60% della Società Mandante; senza violare le disposizioni in materia. Tale quesito è riferito alla possibilità di ottenere il raggiungimento del fatturato di capacità economica finanziaria richiesto per la presente gara.

Risposta n. 52

Si.

Non viene fatto uso di cookie per le informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati cookie persistenti di alcun tipo ovvero sistemi per il tracciamento utenti. Se vuoi consultare la cookie policy clicca sul link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra pagina sulla privacy.

Accetto cookie da questo sito.