ARIT - produzione

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Aree Tematiche > Servizio di Data Center
Data Center

Data Center - ARIT

Email Stampa PDF

Soluzioni e servizi tecnologici in outsourcing per la PA locale

Foto CED

L’Agenzia offre soluzioni tecnologiche alla PA Locale e agli Enti che erogano servizi informatici sul territorio regionale. Gli investimenti effettuati negli ultimi anni hanno permesso di ottenere livelli di eccellenza tecnologica del Data Center, localizzato presso la struttura dell’ARIT a Tortoreto Lido, tali da consentire di fornire servizi con continuità e attraverso diversi livelli concordati (SLA) che assicurano una rilevante riduzione del costo complessivo (Total Cost of Ownership) dell’IT.

 

Schema Sala CED principale

 

 

Schema Sala SOC

 

 

 

 

 

L’utilizzo di un’infrastruttura appositamente progettata ed implementata consente di ridurre, fino a neutralizzarli, eventi interni/esterni (ad esempio blackout energetici, attacchi informatici, rotture di apparati infrastrutturali ecc..) che possono mettere a rischio l’integrità e la sicurezza del patrimonio informativo degli Enti.

I nostri (principali) servizi:

  • Housing

Gestione dei sistemi informativi di proprietà delle PA regionali, ospitati presso il Data Center dell’Agenzia. Il servizio permette di ospitare all’interno dell’infrastruttura regionale server tradizionali e/o blade (compatibili con gli ambienti infrastrutturali attualmente presenti) ed è relativo allo spazio fisico messo a disposizione dei serventi, unitamente alle risorse di networking e di sicurezza.

  • Hosting su piattaforma dedicata/virtuale

Il servizio mette a disposizione server virtuali, configurati e gestiti, ospitati su hosting dedicato e/o condiviso, in modo da garantire le risorse e abbattere i costi mantenendo elevati livelli di servizio. Sono disponibili dotazioni virtuali con livelli di configurazione e prestazioni direttamente collegate alla tipologia di servizio con dotazioni virtuali idonee a soddisfare le esigenze di ogni tipo di Ente (dai piccoli comuni fino agli Enti di dimensione regionale).

  • Disater Recovery e Backup remoto

Il servizio di disaster recovery è strettamente collegato alle infrastrutture presenti nel Data Center dell’Agenzia e garantisce il ripristino dei servizi a seguito di guasto avvenuto sui server in housing e/o in hosting. In una fase successiva, tale servizio sarà reso disponibile anche per gli ambienti di produzione localizzati presso le PA Locali. Per aumentare i livelli di servizio e l’affidabilità del sistema è in fase di implementazione e configurazione la “federazione” dei Data Center regionali (presso ARIT a Tortoreto e presso il palazzo della Regione Abruzzo a L’Aquila) finalizzata alla creazione di un unico Data Center su scala geografica, con alta affidabilità inerente e servizi/dati dislocati indifferentemente sui due poli fisici.

 

I servizi trasversali:

  • Internet

Connettività disponibile per i serventi ospitati nei Data Center regionali.

  • Servizi di Base

Sono implementati i servizi di proxy e reverse proxing per l’accesso o per la pubblicazione dei servizi applicativi. Sono definiti inoltre dei servizi di base offerti alle utenze come DNS, SMTP, NTP, DHCP e specifici servizi infrastrutturali. Sono definite zone di housing ed hosting come aree disponibili ad ospitare servizi

Sono inoltre implementati a livello generali i servizi WEB (Web Server, Web Services, Web Application, Portali) e diversi flussi applicativi (videoconferenza, ftp, mail, ecc.) oltre alle componenti dei servizi infrastrutturali di competenza (PKI, slave LDAP, AAA, NAS gateway, ecc.).

  • Storage Area Network (SAN) virtualizzata e Backup

Il complesso dei dispositivi di immagazzinamento dati costituisce una Storage Area Network multivendor, sopra la quale è presente un layer di virtualizzazione che permette di astrarre dal singolo array di back-end offrendo alle applicazioni un accesso trasparente ai dati distribuiti trasversalmente sull’intera piattaforma, con notevoli incrementi in termini di prestazioni, salvaguardia degli investimenti, riduzione del TCO (Total Cost of Ownership), flessibilità, sicurezza e soprattutto reattività ad un guasto nel singolo array. Il backbone della Virtual SAN è costituita da switch FC di classe enterprise con interconnessioni host a 4 Gbps. L’infrastruttura di backup è costituita da applicativi leader di mercato (IBM Tivoli Storage Manager, Symantec NetBackup) e da dispositivi ottici (librerie a nastro, VTL) per l’archiviazione dei dati sensibili.

  • Middleware

Gestione delle soluzioni applicative secondo la logica dell’architettura multi-tier: Web server, Application server e Database server.

  • Indicizzazione e ricerca

Sistema di ricerca per facilitare l’individuazione di contenuti di rilievo all’interno degli spazi di documentazione condivisi. Il sistema di ricerca offre la possibilità di eseguire ricerche nei contenuti o nei siti web attraverso una casella semplice e intuitiva utilizzando gli algoritmi di indicizzazione del motore di ricerca Google. Esegue ricerche su Intranet, server web, portali, condivisioni di file, database, sistemi di gestione dei contenuti, dati in tempo reale delle applicazioni aziendali ed anche su sistemi basati su cloud computing come Google Apps, Google Site Search e Twitter.

  • Load balancing e failover

Gestione utilizzando strumenti infrastrutturali e software dedicati dei sistemi ridondati per garantire soluzioni in load balancing e fault tolerance.

  • Sicurezza

Gestione e monitoraggio delle infrastrutture applicative e di comunicazione con l’implementazione degli adeguati livelli di sicurezza. Tra i servizi implementati si citano firewalling, IDS, IPS, ACL, Antivirus.

  • Infrastrutture di base per la Cooperazione Applicativa

Infrastrutture fisiche e logiche capaci di erogare i servizi di base necessari per consentire l’interoperabilità e la cooperazione applicativa tra gli Enti della Pubblica Amministrazione nel contesto del Sistema Pubblico di Connettività (SPC).

  • Porte di Dominio delegate per gli Enti Regionali ed EE.LL.

Porte di Dominio personalizzate e certificate che permettono di entrare a far parte del Sistema Pubblico di Connettività senza l’onere di procedure di gestione sistemistica e di sicurezza ed i relativi oneri di certificazione e messa in esercizio dei servizi infrastrutturali necessari, fermo restando l’autonomia degli Enti nel definire i flussi applicativi da sottoporre alla propria Porta di Dominio.

  • Enterprise Service Bus

Infrastruttura hardware e software per la fornitura di servizi di supporto ad architetture SOA complesse permettendo l’interconnessione di sistemi con tecnologie eterogenee e fornendo in maniera consistente servizi di orchestration, sicurezza, messaggistica, routing intelligente e trasformazioni.

  • Sicurezza applicativa

Servizi di Identificazione ed Autorizzazione delle applicazioni cooperanti al fine di trasportare le asserzioni di identità secondo opportune regole di autenticazione e di accesso, realizzando, altresì, meccanismi di tracciamento ed audit degli stessi.

  • Firewall XML

Firewall XML per la sicurezza nello scambio di messaggi SOAP nelle comunicazioni su SPC in modo da offrire un’avanzata barriera alle minacce XML determinando un aumento del livello di sicurezza e di policy per i messaggi XML e per le transazioni definite dai Web Services.

 

Struttura e infrastruttura di Management:

 

  • Gestione dei sistemi: network, hardware, firewall, sistemi operativi, ambienti middleware, spazio disco e backup.

 

  • Assistenza: centro di competenza interno all’Agenzia per la soluzione di problematiche.

 

  • Monitoraggio: strumenti per un controllo proattivo dei sistemi attraverso sistemi di allerta e reportistica.

 

Tutti gli Enti interessati all'attivazione dei servizi di Data Center messi a disposizione dall'ARIT possono scaricare gli allegati presenti nel presente articolo.

In particolare dovranno essere trasmessi all'Agenzia i seguenti documenti:

Modello - Lettera di richiesta attivazione, debitamente compilata e sottoscritta dal rappresentante legale dell'Ente.

Modello - Scheda Informativa per l'attivazione, debitamente compilato e sottoscritto dal rappresentante legale dell'Ente.

Copia del documento di riconoscimento del Rappresentante legale.

 

I moduli possono essere trasmessi attraverso PEC al seguente indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure attraverso fax al numero 0861.7710212

 

Per maggiori informazioni può essere contattato il personale dell'ARIT al seguente numero telefonico 0861.77101

Allegati:
Scarica questo file (lettera_attivaz_servizi_hosting.doc)Modulo - Lettera richiesta attivazione servizi di hosting[Modulo - Lettera richiesta attivazione servizi di hosting]31 Kb
Scarica questo file (Modulo_attivazione_servizio_hosting.doc)Modulo - Scheda Informativa attivazione servizi di hosting[Modulo - Scheda Informativa servizi di hosting]98 Kb

Non viene fatto uso di cookie per le informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati cookie persistenti di alcun tipo ovvero sistemi per il tracciamento utenti. Se vuoi consultare la cookie policy clicca sul link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra pagina sulla privacy.

Accetto cookie da questo sito.